Sabato, 01 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Caltanissetta, nasce "Big Bang": l'associazione che sta con Renzi

Caltanissetta, nasce "Big Bang": l'associazione che sta con Renzi

Decine di giovani nisseni hanno «sposato» le ideologie del sindaco di Firenze. E' il frutto della "libera volontà di uomini e donne che desiderano rinnovare la politica italiana creando una rete"
Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. Ieri sera a Villa Barile in una sala gremita soprattutto di giovani, che hanno voluto esprimere le loro idee, è stata tenuta a battesimo la nuova associazione «Big Bang» di Matteo Renzi, il «rottamatore» spina al fianco del segretario nazionale del partito Pier Luigi Bersani. Si è parlato di programmi e progetti e si anche parlato della prossima partecipazione dei componenti della nuova associazione alle prossime primarie per la scelta del candidato sindaco che dovrà correre alle amministrative dell’anno prossimo.
Il nome dell’associazione è tutto un programma «Big Bang»; onomatopeico: la riproduzione dello sparo di una pistola puntata sul mucchio della vecchia classe dirigente del Partito Democratico in provincia. Un «Bang» di Vito Margherita che tenta di mirare al cuore del segretario provinciale del Pd e degli apparati tradizionali al seguito di Bersani. «L’ associazione nasce dalla libera volontà di uomini e donne che desiderano rinnovare la politica italiana creando una rete di persone, di incontri e un proficuo scambio di opinioni». Nell’assise di sabato sera opinioni ne sono state espresse tante e sono stati anche presentati, anche se per grandi linee, dei progetti, come quello che riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti;, opportunità di lavoro, abolizione, anzi, cancellazione totale delle province, opportunità di interventi per la piccola e media impresa ed ovviamente di legalità. «L’ associazione – ha detto Vito Margherita - vuole mettere in discussione l’idea di un paese rifugiato nel populismo o nel conservatorismo. La nostra non è altro che una libera associazione senza scopo di lucro, ispirata ai valori fondamentali della Costituzione della Repubblica Italiana e ai principi di libertà, uguaglianza, solidarietà e pace». Alla riunione di ieri sera, tra gli altri, hanno preso parte oltre al consigliere comunale Vito Margherita, coordinatore dell’associazione insieme con Josal Lo Giudice, anche il parlamentare Davide Faraone, la dirigente scolastico Annalisa Fazia, Salvatore Porsio delegato per le emergenze abitative, Federica Ferrante per la problematica delle province, Andrea Polizzi per la raccolta differenziata dei rifiuti, Fausto Marchese per il terzo settore, Fabrizio Colasberna, per la tutela dei consumatori e Mila Spicola per la tematica della povertà. «Con la nascita del “Big Bang” - - ha detto Lo Giudice - nasce un nuovo modo di interpretare la politica. Il termine rottamazione non rappresenta solo un dato anagrafico perché noi sappiamo che esistono giovani di ottanta anni e vecchi di venti anni, che sono quelli che seguono la scia schiumosa e sonnolente della vecchia classe politica». I rottamatori vogliono, infatti, esprimere un nuovo modello di società e di fare politica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X