Martedì, 18 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Nuove case e interventi in centro

Nuove case e interventi in centro

Programma integrato di recupero. Ieri è stato ufficialmente presentato nel corso di una conferenza stampa nella sala Gialla del Comune
Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. La strada è stata ampiamente battuta e guarda a quella gia percorsa per il recupero storico urbanistico ed edilizio di Ortigia nel Siracusano. A questo mira il programma integrato di recupero del centro cittadino presentato ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa, nella sala Gialla del Comune, dal sindaco Michele Campisi e dall’assessore Andrea Milazzo collaborati dallo staff dell’Ufficio Tecnico del Comune, gli ingegneri Armando Amico, Giuseppe Speciale, Giorgio Salamanca e Alessio Bellomo che hanno lavorato nei progetti recupero della Provvidenza ed alla definizione della “mappa del rischio” che comprende lo studio delle abitazioni fatiscenti di proprietà di privati, in stato di abbandono ed a rischio crollo. La dove le abitazioni sono crollate o sono stata demolite è nato infatti il primo progetto pilota che prevede la realizzazione da parte dell’Istituto autonomo case popolari, di una decina di nuove piccole abitazioni da destinare alle giovani coppie o famiglie che hanno diritto ad avere un alloggio. È solo il punto di partenza di una programma di recupero tanto ambito quanto costoso per il quale servirebbero circa oltre trenta milioni di euro che dovrebbero essere finanziati dal ministero delle Infrastrutture. La proposta di intervento formulata dall’amministrazione prevede la riqualificazione e la rigenerazione del quartiere Provvidenza con la eliminazione del patrimonio edilizio suscettibile di creare pericolo, e qui si fa riferimento alla “carta del rischio”. In questo contesto sono stati individuati 26 isolati da mettere in sicurezza con una spesa preventivata di circa trenta milioni di euro con l’aggiunta di altri quattrini per la parte che riguarda la riqualificazione di alcune strade e rete di illuminazione. A questa previsioni non sono previsti quelli di natura privata che prevedono dei contributi al costo delle ristrutturazione a carica della Regione con l’obbligo per il proprietario di concedere gli alloggi in affitto a famiglie bisognose a giovani coppie, o singoli per almeno 25 anni, a prezzi politici. «Questa ha detto ieri il sindaco Campisi – è una della tante risposte dell’amministrazione a chi ci accusa di immobilismo. Una risposta che guarda all’interesse generale della città ed alla rinascita economica e sociale del centro cittadino». La proposta di recupero definito nel piano integrato prevede interventi finanziari da parte del ministero delle Infrastrutture che potrebbero essere concessi nell’arco di quattro anni. In questo finanziamento sono anche previsti interventi per attrezzature sociali, commerciali ed artigianali ed il rifacimento di strade storiche con la via Re d’Italia, via XX Settembre e la parte terminale di Corso Umberto verso il viale Regina Margherita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X