Venerdì, 02 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Scuola «Morvillo» chiusa da dieci anni Aggiudicati i lavori per «recuperarla»

Scuola «Morvillo» chiusa da dieci anni Aggiudicati i lavori per «recuperarla»

Ultimati questi interventi che ne garantiranno l’agibilità, terminerà in paese l’emergenza carenza di aule

SERRADIFALCO. Assegnati definitivamente i lavori per il ripristino dell'agibilità del plesso "Francesca Morvillo" della scuola materna. Ha, dunque, le ore contate l'emergenza aule, determinata dal crollo, il 10 gennaio del 2012, di un padiglione della scuola elementare "Giovanni Verga" che ha investito l'intero Istituto comprensivo "Filippo Puglisi". La soluzione, però, non giunge dalla ricostruzione dell'ala dell'edificio scolastico venuta improvvisamente giù, bensì dal ripristino dell'agibilità della "Morvillo". Il cui cancello, in via papa Giovanni XXIII, di fronte la "Verga", era stato chiuso ben nove anni prima della scuola elementare. Quando una perizia tecnica, disposta dall'allora amministrazione comunale, all'indomani del crollo di una scuola a San Giuliano di Puglia, ne verificò, appunto, l'inagibilità. Rimasta chiusa per dieci anni, la scuola è stata oggetto di un finanziamento da parte dell'Assessorato regionale infrastrutture e mobilità, soltanto nel giugno dello scorso anno. A sei mesi di distanza, quindi, dal crollo del padiglione. E chissà che non sia stato questo triste evento a "accelerare" l'iter. Comunque sia, il finanziamento concesso è stato pari a 206 mila euro. Ottenuti i quali l'amministrazione comunale ha bandito la gara. Alla quale hanno prodotto offerte di ribasso poco meno di 140 imprese. La gara bandita è stata aggiudicata all'impresa "Saitta Vincenzo" di Maletto (Catania). La quale, sul prezzo posto a base d'asta, ha offerto un ribasso del 28,2184%. Per un importo netto di 113.692,20 euro, oltre ai 3.554,51 euro per gli oneri della sicurezza. Il ripristino dell'agibilità potrebbe alleviare, se non addirittura risolvere la mancanza di aule sofferta, da più di un anno, dall'istituto comprensivo "Filippo Puglisi". All'indomani del crollo dell'ala della "Verga", infatti, l'intera scuola elementare fu chiusa per precauzione. E con essa anche l'adiacente plesso "Giovanni Falcone" della scuola materna, dove una perizia verificò problemi di tenuta dei solai. Da allora le classi della elementare furono trasferite nelle aule della scuola media "Federico Polizzi", di via Cavalieri di Vittorio Veneto, non prima di essere state ristrutturate per opera del comune. Le classi della scuola dell'infanzia, nel frattempo tutte quante raggruppate nel plesso "Falcone", invece, hanno trovato sistemazione tra il "Centro diurno comunale" di via John Kennedy e il piano seminterrato del palazzo municipale di via Cavalieri di Vittorio Veneto.
 
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X