Lunedì, 20 Agosto 2018
REGIONE

Telelavoro per evitare i trasferimenti: chi accetta continuerà a prestare servizio nella propria città

di
telelavoro, trasferimenti regione, Sicilia, Economia
L'assessore regionale alla Funzione pubblica, Bernadette Grasso

«Impossibile trasferire il personale, dunque spostiamo il lavoro»: l’assessore alla Funzione Pubblica, Bernadette Grasso, lo dice con una battuta. Ma quella che stanno tentando in questi giorni all’assessorato Energia - come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola - è una rivoluzione nel complicato mondo dei rapporti fra Regione e dipendenti. Scatta l’era dello smart working, che in altri tempi avremmo chiamato semplicemente telelavoro.

Non è però il telelavoro da casa: i dipendenti che accetteranno la proposta dell’amministrazione resteranno nelle sedi distaccate nelle varie province ma risulteranno in servizio all’assessorato Energia di Palermo. Il personale resta nella propria città e manterrà la propria postazione nell’ufficio di provenienza ma lavorerà in pratica per un dipartimento di Palermo, uno di quelli che in questi ultimi anni ha manifestato i maggiori disagi per la carenza di dipendenti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X