Venerdì, 21 Settembre 2018
IL SIMBOLO ANTIMAFIA

Ripulito il murale di Falcone e Borsellino sfregiato a Milano

di
sfregio murales falcone e borsellino, Sicilia, Cronaca
Ripulito il murale di Falcone e Borsellino a Milano

PALERMO. È stato ripulito il murale di Falcone e Borsellino di corso di Porta Ticinese a Milano, che un uomo, poi individuato, aveva imbrattato disegnando una pistola rossa in mano a Giovanni Falcone rivolta alla tempia del collega e amico Paolo Borsellino.

A poche ore dalla scoperta dell'episodio, denunciato sui social dallo speaker radiofonico palermitano Alvise Salerno, la pistola è stata rimossa così pure i cartelli che accusavano il presunto autore con la scritta "L'idiota che sfregia ciò che non comprende".

Il graffito antimafia realizzato nel 2013 dal writer siciliano Tunus è dunque tornato alla normalità.  A darne notizia è stato ancora una volta Salerno: "La foto che ho pubblicato ieri, quella del murales imbrattato brutalmente, di Falcone e Borsellino ha fatto il giro dei social e di tutte le testate giornalistiche nazionali - scrive Alvise su Facebook -. Questo è servito, tantissimo. Ho appena saputo che a meno di 24 ore, infatti, il disegno è tornato al proprio stato originario. È stato totalmente ripulito. Nessuna traccia della pistola rossa né degli schizzi di sangue. Falcone e Borsellino sono tornati a brillare".

L'autore dello sfregio è stato individuato ieri pomeriggio ed è ora indagato dalla polizia. Si tratta di un uomo, un italiano di 32 anni con precedenti per imbrattamento, che, secondo quanto riferisce la Questura, non appartiene all’area antagonista.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X