Lunedì, 18 Giugno 2018
REGIONE

Manovra: 241 milioni a enti e associazioni. «Salvi» i teatri, meno soldi per l’istruzione

di
ars, associazioni, finanziaria, istruzione, regione, teatri, Sicilia, Politica
Palazzo dei Normanni

PALERMO. A subire i tagli più profondi sono i consorzi universitari, si salvano invece i teatri e brindano gli aeroporti di Birgi e Comiso che incassano i fondi per rilanciarsi.

L’ultima Finanziaria dell’era Crocetta si chiude col varo di una maxi tabella che assegna finanziamenti per 241 milioni e mezzo a enti e associazioni pubbliche e private.

È questo il cuore politico della manovra. I teatri ottengono tutti più o meno lo stesso budget dell’anno scorso. E c’è anche un fondo da 1,1 milioni per finanziare iniziative culturali, artistiche e scientifiche di particolare rilevanza. Scende il budget per i corsi di formazione del cosiddetto obbligo formativo: da 16,1 milioni a 10,2. È andata male a (quasi) tutto il mondo che ruota intorno alle università. Brinda solo l’Università di Enna che passa dal nulla del 2016 al milione e mezzo stanziato per il 2017.

Sul Giornale di Sicilia in edicola il dettaglio di tutti i finanziamenti. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X