REGIONE

Braccio di ferro sui tagli ai forestali
Finanziaria, maggioranza spaccata

Il blocco delle graduatorie garantirebbe subito un risparmio da circa 5 milioni

finanziaria, forestali, tagli, Sicilia, In Sicilia così

PALERMO. Quando l’assessore all’Economia, Alessandro Baccei, ha mostrato l’intenzione di confermare il blocco delle graduatorie per i forestali a partire dal 31 dicembre 2015, in commissione Bilancio all’Ars, dove è in corso il dibattito sulla Finanziaria, la tensione è salita alle stelle. L’operazione garantirebbe subito un risparmio da circa 5 milioni alla Regione, ma impedisce agli operai di ottenere una progressione di carriera, di aumentare il numero di giornate di lavoro e dunque di guadagnare di più.

I deputati si sono subito schierati dalla parte dei 23.786 operai e anche l’assessore Antonello Cracolici non l’ha presa bene: l’emendamento annunciato da Baccei prevedeva espressamente che lui stesso avrebbe dovuto varare una riforma entro il 31 marzo prossimo, una scadenza molto ravvicinata per una riforma difficile e attesa da anni. Ne è nato un duro confronto che si è concluso col rinvio della discussione probabilmente a oggi, in attesa di avere maggiori chiarimenti sui reali effetti del provvedimento.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati