Mercoledì, 26 Settembre 2018
TERRORISMO

Charlie Hebdo, alzato il livello di sicurezza anche in Italia

La decisione presa dalla polizia e dal ministero dell'Interno dopo i fatti di Parigi

ROMA. Blindature, metal detector e videosorveglianza collegata con le sale operative delle forze dell'ordine per gli obiettivi sensibili come edifici di culto e preghiera, scuole religiose, ma anche organi di informazione ritenuti a rischio. L'invito a verificare l'esistenza e la rispondenza di queste misure di sicurezza è contenuta in una circolare del capo della Polizia, Pansa.

La nuova circolare del capo della Polizia, d'intesa con il ministro dell'Interno a prefetti e questori sul territorio, innalza ulteriormente le misure di sicurezza già intensificate nei giorni scorsi. «L'attuale scenario internazionale, con particolare riferimento agli episodi avvenuti in Francia, necessita di una rivisitazione delle disposizioni di sicurezza e degli obiettivi a sottoporre a vigilanza», è detto nella circolare. Il capo della polizia invita, dunque, «a promuovere urgentemente» riunioni tecniche di coordinamento per raccogliere indicazioni al fine di individuare tutti gli obiettivi sensibili.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X