Giovedì, 20 Settembre 2018
CONFCOMMERCIO

Turismo, italiani meno viaggiatori a causa della crisi e dell'ebola

Un cittadino su 2 si dice pessimista sulla situazione economica ma soprattutto 2 connazionali su 5 prevedono di viaggiare meno in aereo per la paura di contrarre il virus

ROMA. La crisi e la paura del virus Ebola affondano la propensione al viaggio degli italiani e l'indice di fiducia di Confturismo-Confcommercio (in collaborazione con l'Istituto Piepoli) passa da 56 a 55 su 100 in un mese.

Il valore è ai minimi da quando la rilevazione è cominciata a maggio e per la prima volta scende nell'area di «insufficienza».

Un italiano su 2 si dice pessimista sulla situazione economica ma soprattutto 2 connazionali su 5 prevedono di viaggiare meno in aereo per la paura di contrarre il virus.

Le città d'arte sono in cima ai desideri degli italiani nel trimestre novembre 2014-gennaio 2015 e oltre un italiano su due, di quelli che faranno una vacanza nel prossimo trimestre, vuole andare a visitare le bellezze delle città.

La montagna è invece preferita da quasi un italiano su tre. Scende a 3,7 notti la lunghezza media della vacanza. Le destinazioni preferite in Italia sono la Toscana e le mete montane-sciistiche del Trentino e Alto Adige, della Lombardia e del Piemonte.

La Spagna è prima a livello Europeo, mentre Stati Uniti, Australia e Caraibi sono le più segnalate a livello extra-europeo Oltre un italiano su due andrà a visitare monumenti, mostre e musei e nel 54 per cento dei casi farà la vacanza in coppia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X