L'INCHIESTA

Tangenti, in carcere due ispettori dell’Agenzia delle Entrate di Roma

agenzia, entrate, finanza, inchiesta, tangenti, Alberto Mario Gloria, Giuseppe Costantini, Sicilia, Cronaca

ROMA. Tre ordinanze di custodia cautelare, due in carcere e una ai domiciliari, sono state eseguite oggi dalla Guardia di Finanza di Roma nei confronti di due ispettori dell'agenzia delle Entrate e di un cugino di uno di questi. Sono accusati di tentata concussione in relazione a promesse di riduzioni di sanzioni in cambio di denaro.

I provvedimenti, emessi dal gip Simonetta D'Alessandro su richiesta del pm Mario Palazzi, sono stati notificati agli ispettori Giuseppe Costantini, già destinatario di un analogo provvedimento il 29 luglio scorso, e Alberto Mario Gloria. Ad entrambi, finiti a Regina Coeli, si contestano due tentativi di concussione. Gli arresti domiciliari sono stati disposti per Antonio Beltri, cugino di Costantini, ritenuto un intermediario. L'operazione è stata resa possibile anche grazie alla collaborazione della Direzione Generale del Lazio dell'Agenzia delle Entrate.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati