orizzonte catania, pallanuoto femminile, SERIE A, Sicilia, Catania, Sport
PALLANUOTO SERIE A.1

Orizzonte Catania, buona la «prima» contro il Cosenza: un esordio convincente

di
Il capitano Tania Di Mario è andata a segno tre volte. Doppiette per Emily Greenwood, Valeria Palmieri e Claudia Marletta

CATANIA. Un esordio convincente. L’Orizzonte Catania comincia la stagione nel modo migliore e raccoglie subito l’intero bottino in palio. Nella piscina di via Zurria, intitolata a Francesco Scuderi, la squadra rossazzurra debutta nel campionato di serie A/1 2014/2015 di pallanuoto femminile battendo il Città di Cosenza. Buona la “prima” quindi per la giovane e rivoluzionata formazione del presidente Nello Russo. L’Orizzonte parte bene e “regola” le calabresi, che quest’anno saranno avversarie dirette nella lotta per mantenere la categoria. Il “sette” etneo si scrolla di dosso paure e incertezze ed entra in vasca carico e determinato.
Il lavoro di coach Martina Miceli si vede ed inizia a dare i frutti sperati. Le ragazze, molte giovanissime, acquisiscono consapevolezza dei loro mezzi e tirano fuori gli artigli. Primo parziale combattuto e chiuso sul 2-1 per le padrone di casa in rete con capitan Tania Di Mario in superiorità numerica e con il neoacquisto Emily Greenwood. Per le ospiti rete di Giusy Citino. Secondo periodo di marca rossazzurra. Tania Di Mario e Valeria Palmieri portano le etnee sul 4-1 sfruttando al meglio le superiorità numeriche. Marani esce per limite di falli e le calabresi del tecnico Posterivo scricchiolano in fase difensiva. Il terzo periodo di gioco è un susseguirsi di emozioni. Cosenza ribatte colpo su colpo e si mantiene a galla con Noemi Vitaliti. Le catanesi aggrediscono senza tregua. Claudia Marletta realizza una doppietta e si va sul 6-3. Si lotta e si sgomita in acqua.
L’Orizzonte trascina i circa 300 spettatori in tribuna. Zoe Arancini trasforma un rigore, ma Catania non si spaventa ed incrementa con la Di Mario su rigore e con la Greenwood, poi costretta ad abbandonare la contesa con la Citino per limite di falli. Ultimo tempo scandito dai gol di Roberta Grillo e Valeria Palmieri, che mettono fine alla partita. Poi è festa a tinte rossazzurre per il primo brindisi stagionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati