Martedì, 18 Settembre 2018

Formazione, Scilabra: così eviteremo sprechi e scandali

L’assessore alla Formazione: «Stop a collaborazioni, consulenze e agli affitti d’oro. Garantire gli stipendi al personale»
Sicilia, Politica

PALERMO. Stop a contratti di collaborazione e consulenze, agli affitti d'oro e ai servizi affidati all'esterno: gli enti di formazione dovranno ridurre al minimo le spese per la gestione dei corsi anche perché rispetto allo scorso avranno almeno 70 milioni di euro in meno. Ma dovranno tagliare impegnandosi a garantire stipendi e contratti del personale già iscritto all'albo dei formatori. Così l'assessore alla Formazione, Nelli Scilabra, prova a blindare il settore, abbattere i costi e garantire il personale in essere: l'accordo, firmato con i sindacati, sarà parte integrante del provvedimento del governo che darà il via libera alla prossima annualità. L'obiettivo dichiarato è di contenere il costo di questa terza annualità, finanziata all'interno del piano giovani, entro i 150 milioni, rispetto ai 220 di quella ancora in corso.


ALTRE NOTIZIE NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X