Venerdì, 16 Novembre 2018

Crocetta incontra esponenti del Megafono: concordato un piano per le riforme

PALERMO. Il presidente della Regione, Rosario Crocetta, ha incontrato una delegazione dei parlamentari del Megafono, rappresentata dal capogruppo Giovanni Di Giacinto e dai deputati Nello Dipasquale e Antonio Malafarina. L'incontro ha avuto come temi una serie di priorità programmatiche da proporre all'approvazione del parlamento. Il gruppo dirigente del Megafono, si legge in una nota, "considera prioritaria l'approvazione della finanziaria in tempi
rapidi e che la stessa mantenga una serie di punti importanti, come i progetti di inserimento lavorativo per i disoccupati, le misure di sostegno al credito per le imprese, gli stipendi per i
lavoratori delle partecipate, misure di equità lavorativa, pensionistica e risanamento del bilancio". "Rispetto ai processi legislativi - prosegue la nota del presidente della Regione - è
considerata urgente la legge sui testimoni di giustizia, l'approvazione della legge voto sull'impignorabilità della prima casa e dei beni strumentali per le attività produttive, la legge
sulla semplificazione amministrativa, il testo unico per le attività produttive, legge per l'acqua pubblica, legge sui centri storici, il confronto sui temi della programmazione europea, sul piano giovani e sulla garanzia giovani, la proroga del piano casa,  la riforma del welfare, il patto dei sindaci, valorizzazione dei beni culturali e le politiche turistiche". Su questi temi, oltre ad intensificare il confronto con i rappresentanti del governo, il gruppo del Megafono incontrerà gli altri gruppi parlamentari per proporre un patto sulle riforme, che porti in pochissimo tempo ad una radicale trasformazione in termini di rilancio economico e produttivo. Il presidente ha manifestato "grande condivisione dei temi prospettati, mostrando grande interesse attorno all'idea di un confronto programmatico più serrato con tutti i gruppi
parlamentari dell'Ars, al fine di rendere più rapida l'azione riformatrice che governo e parlamento devono condurre insieme".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X