Lunedì, 24 Settembre 2018

Arredare riciclando la plastica Tende fai-da-te con le bottiglie

L’idea è venuta a Nunzia Ogliormino, mamma e agente della polizia municipale di Palermo che ha fatto da qualche tempo del bricolage la sua più grande passione

Stanchi della solita tenda di casa e budget molto basso? Nessun problema. Bastano solamente delle bottiglie di plastica e dei comunissimi gancetti in ferro per creare da soli e soprattutto in poco tempo una tenda unica che sicuramente si farà notare in tutti gli ambienti della casa.
L’idea di riciclare delle bottiglie di plastica è venuta a Nunzia Ogliormino, mamma e agente della polizia municipale di Palermo che ha fatto da qualche tempo del bricolage la sua più grande passione. «L’idea – racconta mentre orgogliosa mostra la sua ultima opera – è quella di dare una nuova vita a ciò che quasi sicuramente finirebbe nel cassonetto della raccolta indifferenziata. Invece basta un po’ di fantasia e tutto può tornar utile e in questo caso, anche ad esser più bello».
Per realizzare la tenda basta veramente poco. Bottiglie di plastica in quantità. Si può scegliere di raccoglierle dello stesso colore. In commercio ne esistono di tanti tipi a seconda della bibita. Oppure per i più estrosi, si può scegliere di mixare tutte le nuances per un risultato più naturale. Il prossimo step sarà quello di tagliare a forma di quadrato o rettangolo le bottiglie di plastica. Il segreto per renderli più simili a dei decori di vetro è quello di passare a qualche centimetro dalla forma di plastica una fiamma. «Con l’irradiamento – spiega Nunzia Ogliormino – la plastica cambierà leggermente forma, diventando più simile a qualcosa di prezioso che ad una bottiglia».
L’importante è però che questa operazione venga realizzata in assoluta sicurezza per sé e per gli altri. Non bisogna infatti avvicinare tanto il fuoco alla plastica perché potrebbe svilupparsi un pericoloso incendio. Si può scegliere la lunghezze della tenda. Sui pezzi di plastica infatti verranno realizzati dei fori, uno nella parte superiore e uno in quella inferiore che serviranno per incastrare i gancetti. In questo modo si potrà decidere la lunghezza che più si adatta all’ambiente in cui si desidera installarla. Stessa cosa per la larghezza. Si può decidere di mettere accanto diverse liste di pezzetti di plastica agganciati.
Di certo la tenda non sarà adatta per riparare le stanze dall’ingresso dei raggi del sole dalle finestre ma è senza dubbio un complemento d’arredo originale e utilissimo per dividere due ambienti. Un toccasana per chi in casa ha optato per gli open space. Per chi invece non rinuncia alla funzione originale delle tende e quindi vuole schermare la luce del sole può benissimo abbinarla ad una tenda in stoffa di colore scuro che magari si abbina ai divani o ai tappeti del salotto. «Sono particolarmente orgogliosa di questa mia opera - conclude Nunzia Ogliormino – oltre a creare qualcosa di bello per la mia casa, ho salvaguardato l’ambiente».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X