Regione, Crocetta si è insediato "Avanti con i tagli alla spesa"

Con l'insediamento a Palazzo d'Orleans, prende avvio ufficialmente oggi la presidenza dell’ex sindaco di Gela. «Bisogna dare segnali forti, è cambiato il modo di governare, sono pronto a firmare dei provvedimenti di tagli alla spesa. Ne vedrete delle belle»

PALERMO. Con l'insediamento a Palazzo d'Orleans, prende avvio ufficialmente oggi la presidenza di Rosario Crocetta.
«Bisogna dare segnali forti, è cambiato il modo di governare, sono pronto a firmare dei provvedimenti di tagli alla spesa. Ne vedrete delle belle»: alla vigilia dell’insediamento alla presidenza della Regione, Crocetta annuncia una mini rivoluzione. Non svela dove calerà la scure «perché chi fa annunci poi non mette in pratica i tagli, che finiscono col bruciarsi», ma ribadisce che si tratterà di «provvedimenti di spending review e di privilegi. Certo - prosegue - mica possiamo tagliare i contributi alla scuola, i buoni libro o i trasporti, ma dobbiamo agire con rigore se vogliamo che la Sicilia abbia le carte in regola per discutere con Roma».



LA MIA GIUNTA E' QUASI PRONTA. "La mia giunta è quasi pronta ma non posso rivelare ancora i nomi degli assessori. Ne ho già scelti sei, per gli altri aspetto le proposte dai partiti". Lo ha detto a Gela, il nuovo presidente della Regione, Rosario Crocetta, che ha partecipato alla cerimonia di commemorazione del commerciante Gaetano Giordano, ucciso 20 anni fa dalla mafia per non essersi piegato al racket.
Crocetta ha detto pure che Nicolò Marino, il pm della Dda di Caltanissetta, non ha ancora sciolto la riserva sulla sua partecipazione alla giunta di governo. "Gli assessori certi - ha dichiarato il nuovo Governatore - sono Lucia Borsellino e Franco Battiato. Bersani e Casini sono d'accordo con me. Non posso rivelare altri nomi ma posso indicare i criteri. La nuova giunta dovrà avere un alto profilo, dovrà essere composta da persone di prestigio, una giunta di intellettuali che non è né di tecnici, né di politici".
"E' chiaro che i partiti che hanno sostenuto la mia elezione saranno presenti in giunta - ha aggiunto Crocetta - però dobbiamo continuare a farlo con nomi di alto spessore. Ci sarà anche un assessorato con delega alla legalità, anche se questa dovrà essere una pratica di tutta l'amministrazione. Per completare la giunta attendo ciò che avverrà all'Ars perché potrebbe avere delle influenze sul mio esecutivo". Crocetta ha detto che uno dei suoi primi provvedimenti sarà quello di mettere ordine sul caos attualmente esistente nell'isola sul fronte dei rifiuti. La prossima settimana volerà a Bruxelles per tentare di sbloccare i fondi europei.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati