Deteneva pistola: condannato

PALERMO. La terza sezione del Tribunale di  Palermo ha condannato a sette anni e dieci mesi di reclusione  Vincenzo Filippone per detenzione di arma da fuoco, resistenza a  pubblico ufficiale e ricettazione. L'uomo è stato invece  assolto dall'accusa di rapina. Il pm Gialuca De Leo aveva  chiesto per l'uomo, che ha diversi precedenti per rapina, la  pena di 14 anni.      Filippone era stato arrestato a giugno scorso per essere  stato individuato da un'anziana come il responsabile di una  rapina subita dalla donna otto mesi prima, a ottobre 2010,  all'uscita dall'ufficio postale della stazione di Palermo. La  donna, che in questura lo aveva riconosciuto in foto, ha poi  ritrattato in aula. Quando la polizia lo ha arrestato per la  rapina ha trovato l'uomo con una pistola in mano. Il condannato,  che lavorava come lsu nella pulizia delle spiagge, ha raccontato  di aver trovato l'arma tra gli scogli a Romagnolo. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati