Uscita dell'Udc, Lombardo: "Non c'è un problema di numeri, via ad una nuova fase"

Il presidente della Regione: "Quella del partito è una presa di posizione che ci stimola perchè ci costringe a cambiare, che è esigenza avvertita da tanti ma rispetto alla quale forse non si era colta l'importanza e l'urgenza ad andare oltre"

PALERMO. «Non c'è proprio un problema di numeri, le posizioni espresse da D'Alia sono molto positive, pone problemi veri. Una presa di posizione che ci stimola perchè ci costringe ad avviare una fase nuova, esigenza avvertita da tanti ma rispetto alla quale forse non si era colta l'importanza e l'urgenza ad andare oltre». Il governatore siciliano Raffaele Lombardo, arrivando a Palazzo Chigi per incontrare il sottosegretario Antonio Catricalà risponde dopo l'annuncio dell'Udc di lasciare la maggioranza. «Mi auguro - ha aggiunto Lombardo - che l'Udc non esca dal governo e in ogni caso mi auguro che la loro presenza esca rafforzata».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati