Incivili sull'autobus, non lo prendo più

Dopo diversi anni che prendo il mezzo dell' Amat che porta dalla periferia di Villaciambra alla stazione centrale ho deciso di non prenderlo più ! I maggiori frequentatori di questa linea sono gruppi di ragazzi incivili che oltre a fumare sigarette sul mezzo liberamente, tengono telefonini con musica napoletana a massimo volume, usano frasi di una volgarità inaudita non curanti della presenza di donne, anziani e bambini e fanno tutto quello che rientra nella cerchia dell'inciviltà assoluta. E guai a dire loro qualcosa; infatti chi si lamenta viene minacciato da questi delinquenti. Gli autisti subiscono a loro volta, come fossero assoggettati a questo clima di terrore imposto, nonostante ultimamente sono stati affissi nei mezzi dei cartelli che richiamano a delle precise norme di comportamento.
Allora visto che ho notato che nel tempo la situazione è in crescita esponenziale ho deciso portroppo con tutte le conseguenze che per me comportano di non avvalermi più di questo comodo e utile mezzo.
Sono certo che una situazione simile sarà presente anche su altre linee Amat periferiche, ma fino a quando le forze dell'ordine non prenderanno seri provvedimenti a tutela del personale dell'Amat e degli utenti contro questi atti di “spavalda inciviltà", non resta che abbandonare l'uso del servizio pubblico.
Lettera firmata

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati