Palermo, chiuse 2 mila aziende in 3 mesi

I dati sono quelli della Camera di Commercio in riferimento al secondo trimestre del 2011. Sono 1.744 le nuove iscrizioni. Circa 1.900, invece, i lavoratori di 230 aziende per cui sono stati richiesti interventi di cassa integrazione in deroga

PALERMO. Secondo i dati della Camera di Commercio di Palermo, nel secondo trimestre del 2011, su 98.117 imprese registrate, risultano cessate 2.040 attività, a fronte di 1.744 nuove iscrizioni (erano 1.620 e 1.421 nel 2010).
E' lo specchio di una crisi che non accenna a fermarsi. Circa 1.900 sono, invece, i lavoratori di 230 aziende per cui sono stati richiesti interventi di cassa integrazione in deroga. A Palermo, in centro come in periferia, i negozi chiudono i battenti e la scure della crisi non risparmia nemmeno i venditori ambulanti.
"Anche noi la avvertiamo - dice Maurizio Silvestri, venditore ambulante di bibite in spiaggia - riesco a guadagnare appena 40 euro al giorno, l'anno scorso almeno 100. La gente non compra nemmeno l'acqua, cerca di portarsi tutto da casa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati