Morti sul barcone, aperta un’ inchiesta

Sarà effettuata l'autopsia sui 25 cadaveri trovati nella stiva dell’imbarcazione

AGRIGENTO. La procura di Agrigento ha aperto un fascicolo d'inchiesta dopo la scoperta di 25 cadaveri nella stiva del barcone carico di migranti che ha raggiunto la notte scorsa Lampedusa.
L'indagine, a carico di ignoti, ipotizza i reati di morte come conseguenza di altro reato e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.
"Faremo eseguire l'autopsia sui cadaveri - ha detto il procuratore di Agrigento Renato Di Natale - per ricostruire precisamente le cause della morte anche se, dai primi accertamenti, pare che il decesso sia causato da asfissia. La polizia interrogherà gli altri migranti per cercare di capire cosa sia avvenuto sul barcone che è sotto sequestro".
I magistrati spiegano che la morte delle persone sul barcone potrebbe essere avvenuta in acque internazionali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati