Palermo, l'ira dei tifosi: giocatori bloccati dentro lo stadio

Circa 200 ultras contestano la squadra davanti ai cancelli di fronte il Renzo Barbera, impedendo ai calciatori di uscire. I supporter cantano "Senza dignità senza dignità"

PALERMO. Circa 200 cento tifosi del Palermo hanno contestanto la squadra davanti ai cancelli dello stadio Renzo Barbera, impedendo ai giocatori rosanero di uscire dallo stadio. 'Senza dignita', senza dignità, senza dignita", hanno cantato i supporter rosanero che hanno assistito all'incredibile pareggio casalingo della loro squadra del cuore, maturato nei minuti di recupero, dopo un vantaggio iniziale di 2-0 sul Cesena.   Già in settimana, in occasione del primo allenamento dopo il derby contro il Catania, la squadra era stata contestata. Lo stesso era accaduto oggi, durante il match contro i romagnoli di Ficcadenti.


Solo dopo le 18,25 il pullman del Palermo, con a bordo alcuni calciatori, ha potuto lasciare lo stadio, fra gli insulti dello sparuto gruppo di tifosi che hanno voluto aspettare fino alla fine e sotto lo sguardo dei poliziotti. Alcuni giocatori, fra cui alcuni big, avevano già lasciato lo stadio Barbera da altre uscite, per evitare ulteriori problemi.    Il pareggio con il Cesena, soprattutto per come è maturato, ha lasciato il segno, anche in vista di un trittico di partite ad altissima tensione, come quella di sabato prossimo all'Olimpico contro la Roma, la semifinale d'andata di Coppa Italia in casa del Milan ed il match prepasquale - in casa - contro il Napoli dei miracoli.


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati