Palermo, squadra contestata al Barbera

Un gruppo di tifosi ha aspettato i giocatori al ritorno da Catania. Cori soprattutto contro Pastore, Intervenute anche le forze dell'ordine, che hanno cercato di stemperare i momenti di tensione

PALERMO. Un centinaio di tifosi ha atteso il pullman del Palermo, di ritorno da Catania dove ha perso il derby con il Catania per 4-0, per contestare la squadra. I supporter hanno intonato cori contro i calciatori e soprattutto contro Pastore. Assenti l'allenatore Serse Cosmi e altri giocatori, come il capitano Fabrizio Miccoli.
L'attaccante Pinilla ha provato inutilmente ad instaurare un dialogo con i tifosi. La tifoseria ha invocato, dalle barriere, Giulio Migliaccio per un breve confronto. Il centrocampista rosanero, uno dei giocatori più amati dai sostenitori del Palermo, ha colloquiato tranquillamente con i tifosi. Solo dopo un'ora i giocatori sono riusciti ad abbandonare lo stadio, ancora presidiato dalla polizia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati