"Violazione anonimato": a rischio test medicina a Messina

Dopo il ricorso di una ventina di studenti e dell'Udu, il Tar ha deciso di mettere chiarezza sulla vicenda. Il concorso potrebbe essere annullato

Sicilia, Cronaca

MESSINA. Il Tar della Sicilia, sezione di Catania, ha chiesto alle commissioni dell'università di Messina, che si sono occupate della selezione del 2010 per i test d'ingresso a Medicina, una relazione scritta sulle prassi adottate.  Dopo il ricorso di una ventina di studenti e dell'Udu, il Tar ha deciso di mettere chiarezza sulla vicenda.


I concorrenti, secondo gli avvocati Santi Delia e Michele Bonetti, sarebbero stati identificati nominativamente al momento di sostenere la prova, anziché con un codice a barre che ne avrebbe reso impossibile l'identificazione, violando il principio di anonimato. Gli avvocati hanno presentato le copie autentiche degli atti del concorso e il Tar aspetta adesso la relazione delle commissioni. e il tribunale amministrativo si dovesse pronunciare contro l'università, il concorso potrebbe essere annullato. Il procedimento è stato rinviato al 13 gennaio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati