Cani troppo violenti nel Ragusano, i canili chiedono aiuto

Ragusa. I canili convenzionati con il comune  di Scicli hanno comunicato all'ente "l'impossibilità di  rieducare i cani violenti" sequestrati nell'ambito delle  indagini sulla morte di un bambino avvenuta a Sampieri il 15  marzo scorso e sul ferimento di altre persone. Si tratta di una  cinquantina di cani che in quel periodo erano affidati in  custodia a Virgilio Giglio, 64 anni, arrestato e ancora sotto  processo per quella vicenda. I canili hanno chiesto al Comune di "essere autorizzati ad  affidare i cani a terzi poiché sono così violenti e pericolosi  da non potere stare in una struttura insieme ad altri cani".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati