Mercoledì, 23 Gennaio 2019
IL DECRETO

Reddito di cittadinanza, Di Maio ricuce con la Lega: "Accesso per 260 mila invalidi italiani"

reddito di cittadinanza, Luigi Di Maio, Matteo Salvini, Sicilia, Politica
Il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio

Ci saranno «260.000 invalidi italiani che ora hanno un trattamento economico che avranno accesso al programma del reddito di cittadinanza». Lo ha detto il vice presidente del Consiglio Luigi Di Maio parlando a Radio anch’io sottolineando che la misura non perderà 400 milioni ma al contrario li guadagnerà perché è stata ridotta la platea degli stranieri e redistribuiti quei soldi tra pensioni minime, pensioni di invalidità e maggiore formazione per i centri per l'impiego. Una decisione presa dopo le tensioni dei giorni scorsi con Salvini, che contestava di lasciare fuori gli invalidi dagli aiuti.

Nei giorni scorsi infatti la misura era tornata in bilico dopo lo strappo della Lega, che aveva minacciato di non votare il decreto se non avesse inserito azioni specifiche per i disabili. Il vicepremier leghista Matteo Salvini aveva gelato il collega Di Maio accusando il M5s di avere dimenticato i disabili: non c'è l’innalzamento delle pensioni d’invalidità e mancano misure per le famiglie con disabili a carico. Si ponga rimedio o, trapela, la Lega non volerà il testo. «Anche questa volta risolveremo», commenta sbigottito Conte. Ma questa volta il reddito solo un sintomo di tensioni nel governo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X