Mercoledì, 16 Gennaio 2019

Potenza, una Villa romana da valorizzare

POTENZA - Un'intesa per la valorizzazione e la gestione della Villa romana scoperta nel 1973 nella zona di Malvaccaro - "un sito pluristratificato ancora tutto da scoprire" - è stata sottoscritta, a Potenza, dal sindaco, Dario De Luca, e dal Soprintendente all'archeologia, alle belle arti e al paesaggio della Basilicata, Francesco Canestrini.
    Nella Sala dell'Arco del Municipio, il funzionario archeologo Sabrina Mutino ha illustrato la storia della scoperta della Villa e ha spiegato i motivi per i quali il sito romano di Malvaccaro si può far risalire al I-II secolo d.C., mentre la monumentalizzazione della stessa Villa è del IX secolo. Ad ascoltare c'erano alcuni studenti del Liceo classico 'Flacco', del Liceo artistico, musicale e coreutico 'Walter Gropius' e del Liceo linguistico 'Leonardo Da Vinci'.
    Canestrini ha poi ricordato che "l'intesa per la gestione e la valorizzazione prevede anche il coinvolgimento di privati e associazioni" e ha infine "consegnato" la Villa nelle "mani degli studenti: amatela - si è rivolto a quelli presenti nella Sala dell'Arco - e fatela conoscere". 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X