Lunedì, 21 Gennaio 2019
IL DATO

In Sicilia aumentano le frodi con furto d'identità, Palermo la provincia più colpita

In aumento le frodi creditizie con furto d’identità, una su dieci viene commessa in Sicilia.  Lo rileva l’Osservatorio Crif secondo cui le frodi creditizie perpetrate mediante furto di identità - con il successivo utilizzo illecito dei dati personali e finanziari altrui per ottenere credito o acquisire beni con l’intenzione premeditata di non rimborsare il finanziamento e non pagare il bene - continuano a crescere senza sosta.

In Sicilia, sono stati 1.241 i casi di frode registrati nel primo semestre 2018, dato che posiziona la regione al quarto posto della graduatoria nazionale alle spalle di Campania 1.758, Lombardia (1.505 casi) e Lazio (1.360 casi). A livello provinciale, il maggior numero di frodi creditizie è stato registrato nella provincia di Palermo, con 345 casi (che la collocano al quinto posto nel ranking nazionale, con quasi 2 casi al giorno), davanti a Catania, con 271 casi, Messina e Trapani, entrambe con 138.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X