Domenica, 18 Novembre 2018
IN TURKMENISTAN

Mondiali di sollevamento pesi, bronzo al siciliano Scarantino

Mondiali pesi, Mirco Scarantino, Sicilia, Sport
Mirco Scarantino

Medaglia di bronzo per l’azzurro Mirco Scarantino ai Mondiali di sollevamento pesi, nella categoria -55 kg. Ad Ashgabat, in Turkmenistan, il 23enne atleta siciliano della Fiamme Gialle ha chiuso al quinto posto le prove di specialità, con 113 kg allo strappo e 139 kg nello slancio, conquistando comunque il terzo posto assoluto nella combinata. L'oro è andato al nordcoreano Om Yun Chol e l’argento al kazako Arly Chontey.

Mirco Scarantino ha ottenuto un totale di 252 kg, piazzandosi dietro al nordcoreano Yun Chol Om con 282 e al kazako Arli Chontey con 258. Una gara da incorniciare per poliziotto nisseno, reduce tra l’altro dal 10/o titolo europeo, che ha portato a termine cinque prove su sei, mostrandosi tra i più costanti della competizione. Entrato in gara con 110 di strappo in prima prova, si migliora nella seconda sollevando 113 kg, fallendo solo l’ultimo tentativo a 116, piazzandosi quinto nella specialità.

Nello slancio poi dà il meglio di sé, con tre prove valide su altrettante provate: l’atleta delle Fiamme Oro entra in gara con 136 kg, migliorandosi poi con 138 e infine con 139, numero che gli consente di superare il coreano Young-Ho Kim, suo diretto avversario. E’ quinto anche nello slancio, ma terzo nel totale. Un risultato e una medaglia di importanza enorme in vista del percorso olimpico, iniziato proprio ad Ashgabat, dove il punteggio accumulato nelle singole competizioni da qui ai prossimi venti mesi è prezioso.

«E' un risultato che aspettavo da anni - ha commentato Scarantino, atleta delle Fiamme oro, a caldo - oggi si avvera un sogno meraviglioso. Sono felicissimo, perché ho avuto un buon approccio con la pedana, il che è fantastico per un atleta; abbiamo lottato per la medaglia, i passaggi infatti sono stati molto stretti e non è venuto esattamente il risultato che volevamo nei singoli esercizi, ma è arrivata una medaglia preziosissima, qualcosa di ancora migliore. Direi che in prospettiva olimpica è la migliore delle partenze; ora dobbiamo lavorare sodo per l’Europeo senior, dove spero di riconfermarmi e fare anche qualcosa in più di quanto fatto ad Ashgabat».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X