Martedì, 11 Dicembre 2018
IL MINISTRO

Tria: "Sarà una manovra di crescita, ho giurato nell'interesse della nazione"

manovra, reddito di cittadinanza, Giovanni Tria, Sicilia, Politica
Il ministro dell'Economia Giovanni Tria

Nella prossima manovra ci saranno interventi per affrontare il problema sociale, come il reddito di cittadinanza "per permettere più facilmente le trasformazioni del tessuto produttivo che creano problemi transitori nel tessuto sociale". Lo ha sottolineato il ministro dell'economia Giovanni Tria spiegando che il disegno del governo "al di là delle etichette va in quella direzione".

Il ministro ha parlato della manovra ad un convegno di Confcommercio. Per lui sono ore difficili, anche perchè entro domani deve approvare la nota di aggiornamento al Def. "Sarà una manovra di crescita, non di austerity, ma che non crea dubbi sulla sostenibilità del nostro debito, bisogna continuare nel percorso di riduzione del rapporto debito PIL", ha sottolineato il ministro dell'economia.

"Dobbiamo dare un segno ai mercati finanziari, a coloro che ci prestano i soldi. Stiamo attenti - ha ammonito - perché a volte se uno chiede troppo poi deve pagare interessi maggiori e quello che si guadagna si perde in interessi".

"Ho giurato nell'esclusivo interesse della  nazione e non di altri e non ho giurato solo io. Ovviamente ognuno può avere la sua visione, ma in scienza e coscienza, come si dice, bisogna cercare di interpretare bene questo mandato", ha aggiunto. "Nonostante quello che si dice sui giornali sono ottimista di fare del mio meglio. L'obiettivo è quello di un mix di politiche che mostri che si può avere fiducia nell'Italia", ha precisato.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X