Giovedì, 22 Novembre 2018
L'EPIDEMIA

Polmonite da legionella, grave un 29enne di Brescia: salgono a 12 i casi, 1 morto

Salgono i casi di legionella accertati nel bresciano. L'ultimo ad essere ricoverato in prognosi riservata è un 29enne di Brescia, attaccato alla macchina "Ecmo" per la pulizia del sangue al San Gerardo di Monza.

Arrivato in Brianza, il 29 enne è sotto trattamento in terapia intensiva con i medicinali del caso e sottoposto a costante pulizia del sangue. Fino a questo momento i casi di legionella hanno colpito persone in età avanzata mentre in questo caso si tratta di un giovane che, proprio per questo, sta reagendo alle cure.

A fare un quadro sull'attuale situazione è l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera: "A ieri fino alle ore 20 vi sono stati 235 accessi al pronto soccorso, 196 sono le persone attualmente ricoverate, 12 le persone che hanno rifiutato il ricovero o che sono state dimesse, due i decessi, uno con una diagnosi accertata di legionella. In 12 casi, sul numero totale, e' stato accertato che si tratta di legionella".

Intanto a Torino, in una nota clinica, c'è un caso sospetto di morte per legionella. A perdere la vita una donna di sessant'anni che avrebbe contratto il batterio in vacanza, al mare. Sarà ora l'ufficio di Igiene, a cui è stato segnalato il caso, a procedere con gli accertamenti del caso.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X