Venerdì, 16 Novembre 2018
AVEVA 73 ANNI

E' morta Rita Borsellino

di

E' morta a 73 anni Rita Borsellino, sorella del giudice Paolo Borsellino, una delle principali personalità politiche dell'Isola degli ultimi anni. Malata da tempo, la Borsellino si è sempre contraddistinta per la sua lotta alla mafia e per il suo impegno nelle politiche sociali, superando da tempo l'etichetta di essere "soltanto" la sorella del giudice ucciso dalla mafia nel 1992, ma diventando nel tempo una dei punti di riferimento dell'antimafia e non solo.

La camera ardente sarà allestita da domattina nel bene confiscato alla mafia ed assegnato dal Comune di Palermo al Centro Studi "Paolo Borsellino" : lo ha concordato con i familiari e con i responsabili del Centro il Sindaco Leoluca Orlando, che ha anche disposto la presenza del Gonfalone della città.

Nel 1967 si laureò in farmacia all'Università degli studi di Palermo, esercitando la professione di farmacista nel capoluogo siciliano per vari anni. Sposata dal 1969, tre figli, nel 1995 divenne vicepresidente di Libera, associazione anti-mafia fondata da don Luigi Ciotti, di cui è stata nominata presidente onoraria nel 2005.

Con Libera ha contribuito in maniera determinante all'approvazione delle legge 109/96 sull'uso sociale dei beni immobili confiscati alle mafie e sostiene attivamente il progetto Libera Terra.

Dal 1992 è stata impegnata attivamente nella società civile nel campo dell'educazione alla legalità democratica, nel diffondere una cultura di giustizia e solidarietà, non solo per tener vivo il ricordo del fratello e di tutte le vittime della mafia, ma soprattutto perché in particolare le nuove generazioni, attraverso la conoscenza dei fatti, acquistino consapevolezza dei propri diritti, del valore della legalità e della democrazia, una coscienza critica e responsabile che, una volta adulte, consenta loro di fare scelte giuste e coerenti per il bene loro e della collettività nella quale sono chiamate a vivere.

Nel 2005 ha preso forma il suo impegno politico, quando è scesa in campo per il centrosinistra per diventare presidente della Regione Siciliana. Dopo aver vinto le primarie contro Ferdinando Latteri, sfidò l'allora governatore della Regione, Salvatore Cuffaro, risultando sconfitta, approdò comunque all'assemblea siciliana.

Nel 2009 col Partito Democratico diventò parlamentare europea. Negli ultimi tempi, a causa della sua malattia, era uscita dalla vita politica, e negli ultimi giorni si trovava in terapia intensiva, fino al decesso avvenuto oggi, all'ospedale Civico. A febbraio era venuto a mancare anche il marito di Rita Borsellino, Renato Fiore.

 

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X