Martedì, 25 Settembre 2018

Toyota, arriva l'assistente 'di bordo' in caso di guasti

Motori
Toyota,assistenza auto: ecco com'è auto connessa in Giappone
© ANSA

ROMA - Il futuro dei servizi e dell'assistenza 'just-in-time' arriva in Giappone sui due modelli Toyota più conosciuti lanciati quest'anno, la nuova Crown e la Corolla Sport (la versione hatchback della Corolla).

La Crown e la Corolla Sport, come prima generazione della gamma Connected Cars, monteranno di serie un Data Communication Module (DCM)di bordo collegato a un Controller Area Network (CAN).

Grazie a questo hardware Toyota offrirà molteplici servizi agli utenti T-Connect attraverso l'esclusiva Mobility Service Platform (MSPF), un'infrastruttura informatica sviluppata dall'azienda per la gamma Connected Cars. Pensando al futuro, Toyota ha intenzione di equipaggiare la maggior parte dei suoi modelli disponibili sul mercato giapponese con il DCM.

I servizi forniti dagli operatori offrono agli automobilisti due benefici principali. Il primo è un servizio di concierge, il secondo servizio è relativo invece al supporto alla guida, offrendo suggerimenti al cliente in base alla diagnostica di bordo consentita dall'analisi dei dati e quindi dei potenziali guasti. Questo servizio è reso possibile da una funzione chiamata 'e-Care Driving Guidance', in cui un operatore agisce da remoto per conversare con il conducente attraverso un microfono e un altoparlante di bordo nell'eventualità di un guasto tecnico. Il Toyota Smart Center controlla ed esamina la vettura 24 ore su 24, mentre Toyota assicura l'accesso ai dati in tempo reale a tutte le concessionarie. Toyota offrirà inoltre 'Helpnet', un servizio di chiamata di emergenza collegato al sistema di airbag. Rilevando l'apertura di uno degli airbag, un operatore del servizio clienti controlla i dati inviati al DCM per poi contattare il conducente e capire cosa sia successo. In base alla risposta o meno del cliente, l'operatore può quindi avviare le operazioni di soccorso, contattando eventualmente i servizi di ambulanza oppure i vigili del fuoco. Grazie a questi nuovi servizi Toyota intende offrire ai suoi clienti il massimo della sicurezza e della serenità senza vincoli di tempo. Per assicurare il corretto funzionamento dei servizi il brand istituirà un 'Connected Operation Kaizen Dojo' all'interno del centro di addestramento di Nisshin-city (nella Prefettura di Aichi), oltre ad addestrare lo staff delle concessionarie di tutto il Giappone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X