Venerdì, 21 Settembre 2018
IN EDICOLA

Piccole donne compie 150 anni e diventa un fumetto, su Topolino la parodia del romanzo

Il celebre romanzo di Louisa May Alcott, Piccole Donne, libro di riferimento per generazioni di giovani ragazze, compie 150 anni.

Per celebrare l’anniversario, il settimanale Topolino pubblica da mercoledì 4 luglio Piccole Grandi Papere, nuovo capitolo in quattro puntate delle grandi parodie letterarie disneyane.

Scritta da Marco Bosco, con i disegni di Silvia Ziche, la saga a fumetti vede protagoniste nei panni delle sorelle Quarch un pool di papere grintose: Paperina, Brigitta, Miss Paperett, Paperetta Yé Yé, che vivono insieme a Nonna Papera. Zio Paperone e Paperino sono i Laurenbeck (alias i Lawrence), mentre Rockerduck riveste il ruolo del cattivo antagonista, accecato dalla fame di ricchezza, che metterà a dura prova le quattro sorelle.

Nel corso delle quattro puntate, emergeranno pregi e difetti delle protagoniste che, come nel romanzo originale, hanno un talento da coltivare: chi la passione per la scrittura (Paperina-Daisy), chi per la musica (Brigitta-Bridget), chi per l'arte (Paperetta YéYé-Pamela) e chi per i bambini (Miss Paperett-Mill). Anche Paperino-Donald, il giovane vicino di casa alle prese con il rigido Zio Paperone-Mr Laurenbeck, scoprirà la sua passione per la recitazione.

Il testo originale viene quindi rivisitato in chiave ironica o umoristica, senza perdere di vista i valori fondanti del romanzo come la famiglia, l’impegno, l’altruismo, la crescita interiore, grazie al duo Bosco-Ziche, che si ritrova per una nuova parodia tutta al femminile dopo le saghe Dove osano le papere, del 2012, e Papere alla riscossa, del 2015.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X