Sabato, 20 Ottobre 2018
IMMIGRAZIONE

Naufragio al largo della Tunisia, si aggrava il bilancio: recuperati 71 migranti morti

È di 71 corpi ripescati l'ultimo bilancio del naufragio al largo delle coste tunisine di Kerkennah, stilato dal ministero dell'Interno di Tunisi.

Intanto sono riprese nel tratto di mare intorno al punto dell'affondamento dell'imbarcazione le operazioni di ricerca e soccorso. Il premier del governo di unità nazionale tunisino, Youssed Chahed, ha destituito ieri dalle proprie funzioni il ministro dell'Interno, Lofti Brahem, sostituendolo ad interim con il ministro della Giustizia, Ghazi Jeribi, senza fornire ulteriori dettagli.

Ieri sera un gruppo di cittadini ha protestato davanti alla sede del ministero dell'Interno contro questa decisione sostenendo invece il buon operato di Brahem.

Sempre nella giornata di ieri una decina di alti responsabili di Guardia nazionale e Guardia costiera di Sfax e Kerkennah erano stati sospesi dal servizio per negligenza mentre la procura di Sfax ha aperto un'indagine per chiarire l'esistenza di eventuali complicità tra agenti della sicurezza e reti di trafficanti di esseri umani in relazione al recente naufragio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X