Sabato, 20 Ottobre 2018
L'ACCORDO

Governo M5s-Lega, contratto chiuso entro oggi. Di Maio: "Il premier nei prossimi giorni"

di
Governo M5s Lega, Luigi Di Maio, Matteo Salvini, Sicilia, Politica
Luigi Di Maio

Il contratto in sostanza è concluso, mancano gli ultimi dettagli, ma entro stasera si raggiungerà l'intesa. Quello che è ancora lontano, a quanto pare, è il nome del premier tanto che Di Maio dice che sono necessari ancora alcuni giorni per decidere. Intanto, ci sarà un weekend di riflessione con le rispettive consultazioni delle basi (on line per il M5s e nei gazebo per la Lega) su questo programma sul quale si è raggiunto l'accordo. La nascita del nuovo governo, quindi, sembra essere rimandata alla prossima settimana.

«Sono stati sciolti tutti i nodi» sul contratto e «nei prossimi giorni scioglieremo quello sul premier». Lo afferma Luigi Di Maio ai cronisti dopo aver pranzato in un ristorante vicino alla Camera. E Di Maio conferma che nel contratto ci sarà anche il conflitto di interessi. «Certo» che ci sarà, afferma.

«Credo che domani il contratto sarà messo al voto online degli iscritti, penso proprio che sia domani. Il contratto credo che sarà formalmente chiuso questa sera, di certo io e Salvini non ci vedremo più per parlare di questo».

E sul premier? «Stiamo ancora ragionando, non è chiusa ancora». Ha inoltre detto ai giornalisti a Montecitorio sulla trattativa in corso per la formazione del governo.

«Penso che in serata chiudiamo il contratto, stanno arrivando gli ultimi contributi che dobbiamo sistemare, in generale. Il contratto non è ancora chiuso ma io e Salvini abbiamo chiuso il lavoro, stasera ci rivediamo le forme stilistiche che stanno rimettendo a posto». Di che si tratta? «Sono contributi che devono arrivare da qualche parlamentare, manca ancora qualche punto da inserire ma non sono temi dirimenti, questo è il punto». E ha concluso: «Il contratto credo si chiuderà stasera, cerchiamo di tenere aggiornato il Quirinale». E alla domanda se ci sono passi avanti sul nome del premier, si è limitato a dire: «Qualche passo avanti..».

«E' andata bene». Così il leader della Lega ha risposto ad una domanda dei giornalisti al termine del vertice con Luigi Di Maio. Il Consiglio Federale della Lega è stato convocato per domani alle 14 dal segretario Matteo Salvini. All’ordine del giorno della riunione in via Bellerio, a quanto si è appreso, ci sono le «comunicazioni» del segretario, impegnato nella trattativa con il M5S per il governo, su cui nel fine settimana è stata indetta una consultazione nei gazebo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X