Giovedì, 19 Luglio 2018

Trasformazioni e realizzazioni, psicanalisti a confronto

Salute e Benessere
Trasformazioni e realizzazioni, psicanalisti a confronto
© ANSA

 Le tante diverse strade che la psiche trova per elaborare un trauma, ma anche il modo in cui, in un percorso di analisi, i problemi possono trovare una soluzione nel dialogo tra l'analista e il paziente. E' dedicato alle Trasformazioni e alle realizzazioni psichiche, il 78esimo congresso degli psicanalisti di lingua francese, al via da domani a Genova nel Centro Congressi del porto antico firmato da Renzo Piano. "Per realizzare un trattamento di analisi, gli psicanalisti sono abituati a riunirsi con regolarità per approfondire e confrontare le loro conoscenze riguardo alle operazioni e trasformazioni che costituiscono la vita psichica.- spiega all'ANSA Sabina Lambertucci Mann, tra i relatori dell'incontro genovese - Per loro è l'occasione di fare il punto sullo stato attuale delle loro conoscenze".
    Seppure interpretati in maniera differente, spiegano gli organizzatori, i concetti di trasformazione e di realizzazione psichica si ritrovano, nelle opere di due padri della psicanalisi come Freud e Bion, e quello di trasformazione in particolare ha una storia ben più antica, legata direttamente al concetto di materia: "Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma" indicava nella sua legge il chimico settecentesco Antoine Laurent de Lavoisier, che pure riconosceva che l'idea alla base della sua formula proveniva dal filosofo greco Anassagora ("Niente nasce né muore ma le cose che già esistono si combinano e poi si separano di nuovo").
    E proprio con l'idea di avvicinare il concetto di trasformazione della materia a quello delle trasformazioni psichiche, al congresso degli psicanalisti è stato invitato a intervenire il fisico e filosofo della scienza Etienne Klein, molto apprezzato anche per le sue capacità di divulgatore.
    I lavori prenderanno il via il 10 maggio con i rapporti presentati da Sabina Lambertucci Mann della Spp ("Vicissitudini delle trasformazioni psichiche") e Giuseppe Civitarese della Spi ("Tradurre l'esperienza: il concetto di trasformazione in Bion e nella teoria post-bioniana del campo analitico"). Le conclusioni domenica 13 maggio con l'intervento di Klein, la discussione e le riflessioni conclusive dei relatori, nonché della presentazione del prossimo congresso, che si terrà nel 2019 a Parigi.
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X