Giovedì, 24 Maggio 2018
MANOVRA ALL'ARS

Regione, il governo prova a parare il colpo dopo i ko in aula e oggi si torna in Aula per la Finanziaria

di
finanziaria regione sicilia, Istituto incremento ippico, Istituto Zootecnico, Nello Musumeci, Sicilia, Politica
Nello Musumeci

Nello Musumeci ha riunito la giunta di buon mattino. Il presidente della Regione e gli assessori hanno approvato tre disegni di legge che ripropongono in forma autonoma le tre norme principali bocciate ieri in aula dall’asse Pd-grillini.

Tornano quindi come leggi autonome i contributi alle giovani coppie a basso reddito per l’acquisto della prima casa, il biglietto unico integrato bus-treno per chi viaggia da e verso Palermo, Catania e Messina e l’accorpamento dell’Istituto incremento ippico con quello Zootecnico. I tre testi saranno subito spediti all’Ars e messi ai voti dopo la Finanziaria.

Il governo prova così a parare il colpo dopo i Ko in aula nella prima giornata di votazioni della Finanziaria. Musumeci però ha detto di vedere il bicchiere mezzo pieno: “Sapevamo di non avere una maggioranza in aula e tutto sommato sono state bocciate solo tre norme delle 15 circa messe ai voti. Siamo riusciti a far approvare i finanziamenti alle imprese e all’agricoltura, i fondi per i forestali e tante altre misure”.

Musumeci ha detto che non ci sono stati contatti nella notte con esponenti dell’opposizione ma che “questa è una Finanziaria non blindata, siamo aperti ai contributi degli altri partiti”. Oggi sono in calendario le votazioni su articoli chiave della manovra. Si comincia con i finanziamenti a Comuni ed ex Province.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X