Mercoledì, 21 Novembre 2018
REGIONE

Taglio dei vitalizi, Miccichè: "Senza sarei dovuto tornare a vivere con mio padre"

Vitalizi M5S Sicilia, Gianfranco Miccichè, Sicilia, Politica
Gianfranco Miccichè

PALERMO. "Se non avessi avuto il vitalizio, nel periodo in cui non sono stato deputato, probabilmente sarei stato costretto a tornare a vivere con mio padre che ha 97 anni, in attesa di maturare i 67 anni per la pensione. Sarei stato costretto a chiedere l’elemosina davanti a una chiesa. E’ questo che si vuole oggi dalla politica? E’ questo quello che vogliono i Cinquestelle?".

Lo ha detto il presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gianfranco Miccichè, commentando la proposta M5S sul taglio dei vitalizi, durante un forum dell’agenzia di stampa Italpress. I Cinquestelle "credo stiano studiando un sistema per cui il vitalizio gli arriverà comunque, non dall’Assemblea Regionale Siciliana ma dalle assicurazioni. Con la minore contribuzione dovuta dal deputato in caso di taglio dei vitalizi stipuleranno delle assicurazioni. Ho detto a Giancarlo Cancelleri (vicepresidente M5S dell’Ars, ndr), di spiegarmi come faranno, possibilmente tornerà utile a tutti", ha aggiunto Miccichè.

Inoltre, aggiunge Miccichè, "finchè il costo della politica sarà considerato uno spreco, fino a quando non si ricomincerà a capire che il costo della politica è un bene per il paese forse la finiremo con questo assurdo "babbio" del taglia taglia... Una cosa è certa: se le condizioni fossero state quelle di oggi io non avrei lasciato il mio lavoro per fare politica. Non mi sarebbe convenuto... Mia moglie mi avrebbe lasciato".

Ma quindi nessuno farà più politica? "Solo i disoccupati", risponde ironico il numero uno dell’Ars. "Così finalmente la politica avrà risolto i problemi della povertà in Italia.... Agli altri non converrà, così come non converrà ai medici più bravi, agli avvocati più bravi, ai professionisti più bravi lasciare il proprio lavoro per fare politica o fare i manager al servizio del settore pubblico. Credo che i deputati M5S stiano studiando un sistema per cui il vitalizio gli arriverà comunque, non dall’Assemblea Regionale Siciliana ma dalle assicurazioni. Con la minore contribuzione dovuta dal deputato in caso di taglio dei vitalizi stipuleranno delle assicurazioni. Ho detto a Giancarlo Cancelleri (vicepresidente M5S dell’Ars, ndr), di spiegarmi come faranno, possibilmente tornerà utile a tutti", ha aggiunto Miccichè

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X