Venerdì, 25 Maggio 2018

Ars, il Pd: "Contrasteremo i tagli scriteriati alla manovra"

di

PALERMO. "Nella manovra il governo ha fatto tagli scriteriati per 85 milioni di euro, colpendo i teatri e il mondo della cultura, le associazioni anti-racket, i parchi, il trasporto pubblico locale. Contrasteremo questi tagli che riguardano anche spese obbligatorie per il personale, al contempo abbiamo presentato emendamenti per la lotta alla povertà, per le imprese, per l'occupazione e i comuni. Musumeci ha detto più volte che vuole dialogare con le opposizioni, ci aspettiamo quindi che il governo dica sì ai nostri emendamenti". Così il capogruppo del Pd all'Ars, Giuseppe Lupo, in conferenza stampa assieme ai deputati dem presentando il pacchetto di emendamenti alla manovra.

E ancora: "Il governo ha un potere esecutivo, quello legislativo spetta al Parlamento: non accettiamo quindi l'emendamento Armao che affida a un decreto le eventuali riduzioni di spesa nelle more della rinegoziazione degli accordi finanziari. Spero che il presidente della commissione Bilancio voglia dichiarare inammissibile quest'emendamento, che è incostituzionale".

 

Un emendamento del Pd prevede l'allargamento della platea per l'accesso al reddito d'inclusione con uno stanziamento di 10 milioni di euro. "Su questa norma ci aspettiamo una risposta positiva da parte del governo", dice il capogruppo del Pd Giuseppe Lupo.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X