Venerdì, 20 Aprile 2018
LA SERIE

Buon compleanno Goldrake, 40 anni fa la prima puntata in Italia

di
goldrake ufo robot, Sicilia, Società
Goldrake Ufo Robot

PALERMO. Goldrake compie 40 anni. Il leggendario "robottone" creato nel 1975 dal mangaka giapponese Go Nagai irrompeva sui teleschermi degli italiani per la prima volta in assoluto il 4 aprile 1978. Erano le 18.45 quando Maria Giovanna Elmi introduceva su Rete 2 (l'odierna Rai 2), all'interno del contenitore serale "Buonasera con...", l'anime che avrebbe fatto da apripista a tutte le produzioni giapponesi degli anni seguenti.

Una novità assoluta che ben presto si trasformò in una vera e propria Goldrake-mania, con indici di ascolto alle stelle e l'immagine del robot che finì su centinaia di prodotti diversi: fumetti, libri, dischi, maschere di carnevale, accappatoi, lenzuola, cartelle per la scuola, astucci, tatuaggi lavabili e modellini invasero i negozi di tutta Italia.

La lotta di Actarus contro l'impero Vega, tra trasformazioni fantascientifiche, epici scontri tra cyborg e viaggi intergalattici, conquistò il pubblico trascinato anche dalla sigla iniziale: "Si trasforma in un razzo missile con circuiti di mille valvole tra le stelle sprinta e va. Mangia libri di cibernetica, insalate di matematica e a giocar su Marte va", un testo diventato un vero e proprio tormentone.

La Rai acquistò la serie dalla Francia insieme alla guida informativa chiamata atlas e per questo motivo la dicitura "Atlas Ufo Robot" fu scambiato per il titolo originario dell'anime. Dettaglio di poco conto perché i 71 episodi del prodotto Toei Animation restano in ogni caso una pietra miliare della cultura pop degli anni '70.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X