Martedì, 17 Luglio 2018

Più sicurezza e comfort con Highway system della Bosch

 GINEVRA - Il sistema di ausilio alla guida Highway Assist, sviluppato da Bosch per l'impiego autostradale, garantisce un'elevata sicurezza di marcia, a tutto vantaggio del relax di viaggio, in particolare nei lunghi trasferimenti. Al momento viene proposto sulla gamma 2018 della Maserati. Ne abbiamo verificato l'efficacia al volante di una Ghibli Diesel da 275 Cv, in un test organizzato dalla Filiale italiana del gruppo di Gerlingen. Per la prova è stato scelto un tracciato che dal traforo del Monte Bianco ha portato alla cittadina sul Lago Lemano, sede sino al 18 marzo della rassegna internazionale dell'auto, dove l'Highway Assist è stato presentato in premiere al grande pubblico. Al comfort elevato della berlina del Tridente, questo sistema di guida semi autonoma di livello 2 aggiunge per il guidatore la tranquillità di sapere che, in caso di sua distrazione, un copilota "virtuale" è pronto a intervenire per evitargli incidenti, frenando e, se necessario, correggendo la traiettoria della vettura. Per funzionare il congegno utilizza lo sterzo con servoassistenza elettrica Bosch, un sensore radar a lungo raggio (200 metri la gittata), una telecamera e il sistema GPS.

Sfrutta, inoltre, l'azione combinata del controllo adattivo di velocità (ACC) e del sistema Lane Centering. Il primo, diffuso su molte ammiraglie, è un dispositivo che accelera e frena il veicolo, anche sino a fermarlo, per mantenere l'andatura impostata, nel rispetto della distanza di sicurezza dal veicolo che precede. Sulla Ghibli si è rivelato utile in varie occasioni durante il viaggio, permettendoci, per esempio, di togliere l'occhio dal tachimetro nella traversata del traforo del Bianco.

Il Lane Centering, invece, sfrutta radar e telecamere per tenere automaticamente la vettura al centro della corsia. Si tratta di un'evoluzione del controllo di corsia, montato su varie vetture, alcune rivali della Ghibli. Rispetto a questo è più efficace: il cervellone di bordo, infatti, non aspetta che l'auto sfiori la linea tratteggiata per deviarne la traiettoria verso il centro della corsia ma la mantiene costantemente nel mezzo, con minori rischi, per esempio, quando si sorpassano i camion nei lunghi curvoni.

Sulle 'autoroute' francesi abbiamo testato a fondo l'Highway Assist che, appunto, sfrutta l'azione combinata dei suddetti dispositivi. E' azionabile solo in autostrada, ambiente di marcia che il sistema riconosce autonomamente, grazie ai dati provenienti dal GPS e dalla cartografia del navigatore. Per inserirlo basta la pressione di un tasto posto sulla razza di sinistra dello sterzo: quando è attivo i contorni della strada e il simbolo del volante, rappresentati nel visore al centro del cruscotto, si illuminano di verde. In tali frangenti al guidatore è richiesto di mantenere almeno una mano sulla corona e, naturalmente, di tenere sotto controllo la strada. Gli sono, però, concesse piccole distrazioni, perché il veicolo si mantiene da solo sempre nella giusta traiettoria e a distanza di sicurezza dagli altri mezzi. Se si aziona la freccia per effettuare un sorpasso, l'Highway Assist, che è predisposto per funzionare sino a 145 km/h, si disinserisce per poi riattivarsi quando si disattiva l'indicatore. Se, per qualunque ragione, si tolgono entrambe le mani dalla volante, il dispositivo prima avvisa il guidatore della manovra errata e, successivamente, si spegne, per costringerlo a riprendere il controllo del mezzo.

Un'opzione, questa, che forse meriterebbe di essere ulteriormente sviluppata dai tecnici Bosch, magari con l'integrazione del sistema capace di accostare autonomamente la vettura a bordo strada, già presente su alcuni veicoli tedeschi.

A parte questo piccolo appunto, l'Highway Assist ha mostrato nel corso del test di essere preciso ed efficace. Si tratta di una novità tecnologica che risulta particolarmente utile nella marcia in colonna ad andatura medio-bassa. In questa situazione, il guidatore può rilassarsi e, magari, distrarsi per cambiare stazione radio, rimanendo al riparo dal rischio tamponamento nel caso la vettura che precede freni improvvisamente.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X