Martedì, 19 Giugno 2018

Viaggi in autostrada più sicuri con Bosch Highway Assist

GINEVRA - I lunghi viaggi autostradali promettono di diventare meno stressanti, più sicuri e piacevoli da affrontare grazie alla tecnologia di guida semiautonoma Bosch Highway Assist. Il nuovo dispositivo, presentato a Ginevra dalla multinazionale di Gerlingen, fa il suo debutto sulle Maserati Ghibli, Levante e Quattroporte modello 2018, esposte alla kermesse elvetica allo stand del Tridente.

Questa nuova tecnologia combina i vantaggi offerti dal controllo automatico della velocità di crociera con funzione di arresto e ripartenza del veicolo (ACC Stop & Go), con quelli del sistema 'Lane centering' che aiuta il guidatore a mantenere il veicolo al centro della corsia di percorrenza. Si tratta di un dispositivo che durante la marcia presuppone la supervisione del veicolo da parte del guidatore e la ripresa del suo controllo in caso di necessità.

''Grazie all'integrazione intelligente delle due tecnologie - chiariscono dalla Germania - e attraverso l'ottimizzazione del controllo laterale e longitudinale della marcia in corsia, la tecnologia Bosch rende possibile una guida parzialmente autonoma (livello SAE 2) sia in rettilineo sia in curva, regolando velocità, accelerazione e frenata del veicolo''. Utilizzabile solo in autostrada, questo sistema risulta particolarmente utile nelle frequenti situazioni di "monotonia e ripetitività'', nelle lunghe percorrenze o nelle situazioni di traffico intenso elimina permette di viaggiare con maggior relax.

Nel presentarlo alla stampa al Palexpo, Gabriele Allievi, amministratore delegato di Bosch Italia ha sottolineato: ''L'Highway Assist è un ulteriore passo in avanti nella direzione della guida autonoma. Questo, insieme ad altre innovazioni, rientra nei nostri obiettivi di creare soluzioni tecnologiche finalizzate al raggiungimento di una nuova era della mobilità con zero incidenti, zero stress e zero emissioni''.

Nel dettaglio del funzionamento del dispositivo, dalla multinazionale tedesca chiariscono che è progettato per funzionare fino a una velocità di 145 km/h. Sfrutta "l'azione combinata - spiegano - di un sensore radar a lungo raggio Bosch, di una camera e del GPS che rileva l'effettiva posizione del veicolo in autostrada. Un contributo decisivo per l'attuazione della tecnologia Highway Assist e degli altri sistemi di assistenza alla guida (ADAS) proviene dal servosterzo elettrico (EPS) Bosch, ulteriore novità introdotta nella gamma Maserati modello 2018". Il sensore radar "supporta il guidatore - chiariscono - regolando distanza, direzione, velocità del veicolo, monitorando il traffico nella zona antistante fino a una distanza di 200 metri. Il veicolo segue automaticamente il mezzo che lo precede in carreggiata, a velocità e distanza di sicurezza: se il veicolo davanti procede più lentamente, il sistema riduce proporzionalmente la velocità, se il veicolo invece accelera o cambia corsia, il sistema accelera automaticamente alla velocità impostata dal guidatore". Inoltre, "attraverso il riconoscimento delle linee di demarcazione della corsia e l'intervento automatico sullo sterzo elettrico Bosch, il veicolo è in grado di mantenere sempre il centro della corsia, anche in curva".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X