Giovedì, 20 Settembre 2018

Con la Tesla spaziale un carico record di batteri

Scienza e Tecnica
La Tesla spaziale in orbita (fonte: SpaceX)
© ANSA

Non c'è solo il manichino Starman a bordo della Tesla rosso ciliegia lanciata nello spazio dal magnate Elon Musk con il razzo Falcon Heavy della Space X: insieme al finto astronauta al volante sfrecciano a tutta velocità anche moltitudini di microrganismi terrestri che potrebbero rappresentare il carico batterico più grande mai inviato nello spazio dall'uomo.

A stimarlo i ricercatori della Purdue University (Usa) che sottolineano come il veicolo non sia stato sottoposto a rigide procedure di sterilizzazione in virtù dell'improbabile approdo sul suolo marziano. "Non tutti gli oggetti che vanno nello spazio vengono sterilizzati: dipende dal target verso cui sono diretti", spiega la microbiologa Diana Margheritis, responsabile delle attività di Planetary Protection del programma europeo ExoMars per la Thales Alenia Space. "Se il veicolo è destinato a restare in orbita o è diretto su un asteroide allora non si corre lo stesso rischio di contaminazione che potrebbe creare un lander su Marte".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X