Martedì, 18 Settembre 2018

La Gioconda pronta a lasciare il Louvre, Lens candidata

  LOUVRE - Monna Lisa è pronta a fare le valigie e invece di rimanere, immutabile con il suo enigmatico sorriso, ad aspettare milioni di visitatori, se li andrà a cercare, di museo in museo nel mondo: questo l'orientamento, ribadito oggi, della ministra della Cultura francese, Françoise Nyssen. Primo candidato ad ospitare il capolavoro di Leonardo, la filiale del Louvre a Lens, nel nord della Francia. Ai microfoni di Europe 1, la Nyssen ha confermato un'intenzione già ventilata nella sua conferenza stampa di inizio anno: "non vedo perché certe cose debbano restare confinate - ha affermato - certamente, poi, bisogna fare attenzione alla conservazione e a quello che certe opere rappresentano. Ma il mio obiettivo è stato sempre quello della lotta alla segregazione culturale. E per questo, uno dei pilastri resta il piano delle opere itineranti". L'idea della ministra è chiarissima: "l'offerta culturale esiste: perché dovrebbe restare confinata in certi luoghi e non accessibile ovunque e a tutti?". Conservatori ed esperti hanno espresso più di una riserva all'ipotesi di capolavori sempre in trasferimento: "abbiamo avuto la stessa reazione - ha risposto la ministra - quando abbiamo proposto di far uscire la tappezzeria di Bayeux nel momento in cui il museo si ristrutturava". L'Eliseo ha deciso di concedere in prestito la storica tappezzeria all'Inghilterra nel 2022, in occasione di lavori nel museo che la ospita. A candidarsi per primo ad ospitare il dipinto più famoso al mondo è stato il sindaco di Lens, Sylvain Robert, che ne ha fatto domanda diretta al presidente della Repubblica. E di recente, il presidente Emmanuel Macron gli ha risposto garantendogli "tutta l'attenzione" per il suo desiderio di vedere la Gioconda esposta al Louvre-Lens. Il "perché no?" della ministra Nyssen, oggi, rilancia questa prospettiva, che si fa di giorno in giorno più concreta. Celebri per la loro passione, i tifosi del Lens hanno chiesto a gran voce il prestito della Gioconda alla loro città srotolando uno striscione - prima di una partita di campionato ad inizio febbraio - con l'immagine di Monna Lisa e i colori della società e della città, il giallo e il rosso.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X