Domenica, 09 Dicembre 2018
REGIONE

Una commissione per lo studio del randagismo in Sicilia, sì dell'Ars

PALERMO. L'Ars ha approvato un ordine del giorno per la costituzione della commissione per lo studio del fenomeno del randagismo in Sicilia. Il via libera è arrivato al termine del dibattito sulla crisi idrica. L'Ars tornerà a riunirsi dopo le elezioni politiche: la prossima seduta si terrà mercoledì 7 marzo alle ore 16.

Sono un animalista, con mia sorella gestisco una cinquantina di animali randagi senza ricevere nessun contributo pubblico: quello che serve lo paghiamo con la sua pensione di mia sorella e con il mio emolumento". Lo ha detto il presidente della Regione Nello Musumeci, intervenendo in aula all'Ars dopo il voto sulla costituzione si una commissione parlamentare sul Randagismo.

"Amare un animale non è un dovere - ha aggiunto Musumeci - rispettare un animale quello sì, è un dovere da parte di tutti".

Dopo i fatti di Sciacca, intanto, i carabinieri hanno effettuato alcune perquisizioni nell’ambito dell’indagine della procura della Repubblica per risalire ai responsabili della morte di una trentina di cani che sono stati avvelenati nei giorni scorsi in località Muciare.

Le analisi sui bocconcini avvelenati che hanno causato la mattanza hanno rivelato che la morte è stata causata da un potente insetticida, di quelli usati abitualmente come disinfestante in agricoltura, acquistabile solo da persone in possesso di un apposito patentino. I controlli dei militari, che al momento hanno dato esito negativo, hanno riguardato i soggetti in possesso di questa autorizzazione.

I magistrati, inoltre, hanno disposto il sequestro di alcuni documenti dagli uffici del Comune di Sciacca relativi alla gestione da parte dell’ente del problema del randagismo. Non ci sono ancora indagati, ma sono state già sentite diverse persone considerate informate sui fatti.

Fervono i preparativi, intanto, per il raduno di animalisti provenienti da tutta la Sicilia e da diverse altre zone d’Italia in programma domenica. Numerose le reazioni politiche e i commenti sui social con un linguaggio particolarmente minaccioso nei confronti del sindaco. "Sarà una manifestazione pacifica", assicurano però gli animalisti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X