Lunedì, 22 Ottobre 2018

Juve bloccata sul 2-2 dal Tottenham, Allegri: "Guai a deprimersi" - Video

TORINO. Non è bastato il doppio vantaggio ottenuto nei primi 9 minuti alla Juventus per portare a casa il successo contro un bel Tottenham, nell'andata degli ottavi di Champions League. All'Allianz di Torino i bianconeri sono partiti forte, andando a segno con Higuain già al secondo minuto, su assist di Pjanic.

Il raddoppio al 9' dal dischetto, sempre con Higuain, per un fallo di Davies su Bernardeschi. Ma i londinesi non si sono abbattuti ed, anzi, hanno preso le redini del gioco creando non poche preoccupazioni a Buffon. Al 35' Harry Kane, il più temuto degli Spurs, ha accorciato le distanze, beffando Buffon in uscita sul lancio di Alli.

Nel minuto di recupero la Juventus ha avuto l'occasione di portarsi sul 3-1, ma questa volta Higuain ha calciato contro la traversa il rigore che si era procurato Douglas Costa. E nella ripresa (27') Eriksen ha sfruttato la barriera juventina mal posizionata per siglare il pareggio su punizione. La qualificazione resta in bilico, tutto si deciderà a Londra.

Nella conferenza post partita Massimiliano Allegri difende la squadra: "Dispiace non aver vinto stasera ma abbiamo le carte in regola per andare a Londra e trovare il successo per la qualificazione. Sapevamo che sarebbe stato difficile e lo sarà anche a Wembley".

L'allenatore bianconero non accetta i commenti catastrofisti dopo il pari: "Mettiamoci in testa che vincere non è normale, è straordinario. Siamo a sei scudetti consecutivi, qui basta un pareggio per avere degli sbalzi d'umore assurdi. Guai a deprimere l'ambiente per un 2-2 contro il Tottenham. Questa partita va messa via, bisogna guardare avanti ed essere concentrati sul campionato, altrimenti il Napoli ci scappa".

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X