Sabato, 20 Ottobre 2018

Nanga Parbat, Elizabeth Revol salvata a -40 gradi

PAKISTAN. L’alpinista francese Elizabeth Revol è salva. Per il compagno Tomek Mackiewicz, invece, non c’è più nulla da fare. La 37enne francese è stata soccorsa e salvata a -40 gradi e portata a Campo Base. Dopo i primi accertamenti verrà portata in elicottero prima a Skardu, poi a Islamabad per ricevere le prime cure. La donna che, insieme al polacco Tomek Mackiewicz, era rimasta bloccata su una parete del Nanga Parbat a oltre 6 mila metri, sopra campo 3.

Elisabeth e i suoi soccorritori stanno andando a Skardu, lei proseguirà poi per Islamabad. Sono stati prelevati a 4850 metri da due elicotteri dell’esercito pakistano. La donna è stata salvata sulla cima a del Pakistan, conosciuta come la «montagna killer», per l’alto numero di persone che vi hanno perso la vita nel tentativo di raggiungerne la vetta. La Revol è riuscita a mettersi in contatto con i soccorritori, inviando un messaggio: «Sto bene, ho fame e sete. Ho anche dormito un po’», ha scritto l’alpinista. Per l’uomo — segnalato a circa 7.200 metri— , purtroppo, non c’è stato nulla da fare: le condizioni meteorologiche fortemente avverse hanno impedito di raggiungerlo.

 

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X