Domenica, 21 Ottobre 2018

Pronta la carta amica dell'ambiente, si può riscrivere

Scienza e Tecnica
Un esempio di carta riscrivibile. Il disegno è stato fatto con inchiostri costituiti da sali metallici disciolti in acqua (fonte: Nature Communication)
© ANSA

Ottenuta la carta 'amica dell'ambiente', che permette di stampare immagini a colori e cancellarle fino a 8 volte. E' il risultato della prima combinazione di carta e inchiostri 'speciali', basata su nuove caratteristiche chimiche di entrambi i materiali. Descritta sulla rivista Nature Communications, è stata messa a punto dal gruppo dell'università cinese Nanjing Tech, coordinato da Wei Huang e Qiang Zhao.

La carta riscrivibile permette inoltre di stampare e cancellare messaggi 'invisibili', che possono essere letti solo con la luce ultravioletta. E' un risultato che offre vantaggi ambientali ed economici, che arriva alla fine di molti tentativi, nessuno dei quali era mai riuscito a ottenere una carta vera e propria, ma membrane plastiche riutilizzabili e destinate alla stampa di un solo colore.

La prima carta riscrivibile è nata dalla combinazione di inchiostri e carta speciali: i primi sono costituiti da sali metallici disciolti in acqua e per ora disponibili in sette colori, mentre la carta è una sorta di 'panino' a quattro strati, dei quali i due esterni sono protettivi e quelli interni sono imbevuti di molecole che, stimolate dal calore o da sostanze chimiche, interagiscono con gli ossidi di metalli e ne fanno rompere i legami. L'inchiostro può essere usato in una stampante a getto di inchiostro e le informazioni stampate possono essere conservate per oltre 6 mesi, prima che i colori si deteriorino naturalmente. Tuttavia si possono cancellare in ogni momento: basta riscaldare la carta e le immagini vanno via in 30 minuti

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X