Mercoledì, 20 Febbraio 2019

Dalle strade al cielo, HERE punta su mappe per droni

ROMA - Non solo mappe per auto ma anche per droni, la società HERE punta a espandere il proprio business alle vie aeree, l'annuncio è stato dato nell'imminenza del CES, la rassegna internazionale dell'elettronica di Las Vegas (9-12 gennaio).

Questa nuova iniziativa servirà anche a offrire informazioni più accurate agli automobilisti, grazie al controllo dall'alto da parte dei droni delle principali arterie di traffico e nasce dall'accordo di collaborazione tra la stessa HERE e Unifly, società leader nella realizzazione di software per la gestione di mezzi automatizzati.

Nella prima fase della loro collaborazione le due società hanno pianificato di realizzare mappe sia delle aree urbane sia di quelle rurali, segnando quelle dove il volo è proibito, come gli spazi aerei limitrofi agli aeroporti o a zone militari.

In una seconda fase realizzeranno insieme un software per la gestione automatizzata del traffico aereo dei droni. Infine, più avanti esploreranno nuove soluzioni per l'integrazione tra trasporto via drone e logistica tradizionale.

Secondo lo scenario prospettato, "presto a essere congestionate potrebbero non essere solo le strade - Chiariscono da HERE -. La crescente popolarità dei droni, sia per motivi commerciali sia ricreativi, apre nuove sfide nella gestione del traffico aereo a basse altitudini. Inoltre, nel 'mondo autonomo' del futuro il traffico sia del cielo sia di terra dovrà essere orchestrato a dovere per garantire sicurezza ed efficienza".

HERE e Unifly mostreranno un primo software dimostrativo delle loro mappe aeree nel corso del CES.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X