Mercoledì, 24 Gennaio 2018

Bmw Serie 6 Gran Turismo,cambia il nome e cresce il comfort

Motori
© ANSA

(Di Damiano Bolognini Cobianchi) PARMA - Nata come evoluzione e ''upgrade'' della precedente 5 GT, la BMW 6 GT nella gamma del Costruttore bavarese si posiziona al vertice dell'offerta Serie 6, che arriva così a quattro varianti di carrozzeria: Coupé, Cabrio, Gran Coupé a quattro porte e Gran Turismo a cinque. Presentata all'ultimo Salone di Francoforte, in vendita in Italia da novembre, con prezzi che partono da 68.100 euro, sfoggia linee più dinamiche rispetto alla vettura che ha sostituito. Presenta novità tecniche, una cabina più spaziosa e offre un livello di assistenza alla guida superiore, grazie alla disponibilità di numerosi dispositivi elettronici, controllati da oltre 20 tra sensori e telecamere. Sistemi che migliorano la sicurezza e contribuiscono ad aumentare il comfort di utilizzo, sollevando il conducente dallo stress in varie situazioni, per esempio, risparmiandogli le continue frenate e accelerazioni tipiche della marcia in colonna se la vettura è dotata di cruise control adattivo con stop&go (costo 1.230 euro). L'abitacolo si conferma accogliente, in particolare per i passeggeri posteriori, che possono viaggiare quasi sdraiati grazie allo schienale del divano regolabile. Il posto di guida, molto comodo, a richiesta dotabile di massaggio interno (1.020 euro), ha come unica pecca le cinture di sicurezza non regolabili in altezza. La plancia sfoggia un quadro digitale e un monitor a colori da 10''25 che permette di operare al meglio sul sistema di infotrattenimento. Questo può anche essere impostato tramite semplici gesti, compiuti davanti allo schermo, se si sceglie dalla lista optional il ''gesture control'' (260 euro). La funzione Microsoft Exchange, invece, permette di sincronizzare mail, appuntamenti nel calendario e dati di contatti contenuti nel cellulare. L'elevata connessione di bordo è uno degli atout del veicolo che, tramite la cosiddetta ''nuvola'', il cloud, è in grado di scambiare con le altre BMW in circolazione informazioni sul traffico e su eventuali pericoli presenti sulla strada.

Rispetto alla Serie 5 GT, l'ultima arrivata ha una linea più curata dal punto di vista aerodinamico (il Cx è sceso da 0,29 a 0,25). Il suo design è più slanciato anche per l'assenza delle cornici dei finestrini posteriori. La nuova coda meno tozza e più filante, ha permesso di aumentarne la capacità del vano di carico di 110 litri (misura 610 litri). L'auto è più lunga 87 mm (misura 5.091 mm), invariata nella larghezza (1.902 mm), più bassa di 21 mm (1.538 mm), differenza che nella parte posteriore, caratterizzata da un tetto decisamente più inclinato (bene per lo stile, male per la visibilità posteriore), si dilata sino a raggiungere i 64 millimetri. Sottopelle la macchina tedesca è stata profondamente rivista: viene realizzata con un differente impiego di materiali leggeri e, nonostante le dimensioni cresciute, pur sfiorando le due tonnellate pesa in media 150 kg in meno rispetto alla 5 GT.

Questo minor peso ha effetti positivi alla guida, come abbiamo potuto appurare in un percorso di prova da Parma a Sirmione e ritorno. Di serie la 6 GT adotta al posteriore delle sospensioni ad aria (disponibili per 2.000 euro anche all'anteriore), che permettono in velocita di abbassare di 10 mm l'assetto del veicolo, operazione che oltre i 120 km/h è accompagnata dalla fuoriuscita automatica di un aggressivo alettone posteriore.

Sotto i 50 km/h, invece, il posteriore può essere alzato di 20 mm, a tutto vantaggio del comfort di marcia sull'asfalto irregolare. Guidata nella versione 630d Xdrive Sport da 265 Cv (74.400 euro), ha mostrato un maggior equilibrio dinamico e una agilità superiore del modello che ha sostituito. Nel tratto autostradale di rientro è stato possibile apprezzare l'elevato comfort acustico, accentuato dalla grande educazione del motore che a 130 km/h, in ottava marcia, staziona a 1.600 giri e appena si sente.

Offerta in Italia con quattro livelli di allestimento (Business, Sport, Luxury e M Sport), cambio automatico Steptronic a 8 rapporti di serie, trazione posteriore o integrale, al lancio la Serie 6 Gran Turismo viene proposta solo con motori a sei cilindri (la 630i con il benzina 4 cilindri da 258 Cv non viene importata nel nostro Paese): si tratta del 2.998 cc della 640i da 340 Cv e di tre varianti del tremila turbodiesel di 2.993 cc. Al vertice della gamma a gasolio c'è la 640d con 320 Cv, poi viene la 630d che eroga 265 Cv, infine, solo per il nostro mercato e per motivi fiscali viene proposta la variante depotenziata a 249 Cv.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X